SCIENCE PARTY UNDER THE TREE

MoSeF

“MoSeF”: la rete

“MoSeF” è una rete di ricercatori, docenti, tecnici e artisti operanti in diverse istituzioni pubbliche italiane, nata per sviluppare una strategia originale per la divulgazione interdisciplinare della chimica, delle sue interrelazioni con altre discipline e del suo ruolo nella vita di tutti i giorni.

“MoSeF” coinvolge nelle sue iniziative anche soggetti appartenenti a realtà molto differenti, come scuole, associazioni culturali e aziende private, ma accomunati dalla volontà di attuare gli scopi del progetto e partecipare alle sue possibili realizzazioni.

“MoSeF”              nasce dalla collaborazione tra le seguenti istituzioni:

ICB-CNR:            Istituto di Chimica Biomolecolare del CNR, Pozzuoli (NA)

IPCB-CNR:         Ist. per i Polimeri, Compositi e Biomateriali del CNR, Pozzuoli (NA)

ISSM-CNR:        Ist. di Studi sulle Società del Mediterraneo del CNR, Napoli

ISA-CNR:            Istituto di Scienze dell’Alimentazione del CNR, Avellino

L’Orientale:        Dipart. “Asia, Africa e Mediterraneo”, Univ.“L’Orientale”, Napoli

Confucio:            Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, Napoli

ABANA:                Accademia di Belle Arti, Napoli

“MoSeF” attualmente coinvolge nei suoi progetti anche:

Righi:                     ITI “Augusto Righi”, Napoli

Casanova:          ISIS “Alfonso Casanova”, Napoli

Remy:                    Gelateria Remy – Scarda S.r.l., Napoli

“MoSeF”              è coordinato dal Dr Pietro Amodeo, ICB-CNR, pamodeo@icb.cnr.it

 

“MoSeF”: il progetto

Molecole senza frontiere: mercati, mercanti e merci tra natura, scienza, storia e cultura

Traendo spunto dalla storia dei viaggi lungo le vie commerciali, dai territori di frontiera ai centri di scambio di beni materiali e immateriali, e dei popoli e paesi coinvolti in tali scambi, i partecipanti illustrano aspetti tecnico-scientifici, commerciali e socio-culturali associati ai prodotti commerciati, con particolare enfasi sui princìpi attivi contenuti e sulle connessioni interdisciplinari.

Si trattano prodotti e tecnologie per la conservazione ed il trasporto delle merci o per una sana alimentazione dei viaggiatori, e le sostanze trasportate involontariamente nei commerci in veste di contaminanti o metaboliti di organismi “clandestini”.

Infine, si mostra come, sfumato il fascino esotico e l’alone di mistero evocati dalle origini lontane e dalle difficoltà del commercio, i prodotti considerati, grazie ai princìpi attivi contenuti, stiano ritrovando un ruolo di “frontiera” nella ricerca scientifica e tecnologica, che ne individua nuove funzioni, potenziali applicazioni, e, chiudendo il “cerchio storico”, spiega proprietà note da lungo tempo e sfruttate in tutto il mondo nelle medicine tradizionali o nell’alimentazione.

Proposte del progetto MoSeF nell’ambito della manifestazione “In festa con la scienza sotto l’albero”, Città della Scienza, 13 e 20 dicembre 2015, 10 gennaio 2016.

 

Natale in casa… del MoSeF

In questa serie di attività mostreremo come sia conoscenze e tradizioni antiche di millenni, che tecnologie altamente innovative possano contribuire ad un Natale diverso, divertente, ma anche rispettoso dell’ambiente e benefico per la salute.

Scopriremo insieme la chimica che c’è dietro ad ingredienti e preparazioni tradizionali, e perfino dietro il più famoso investigatore della letteratura. Vedremo come dal mare non arrivino solo ingredienti per il Cenone, ma anche, da un lato, potenziali minacce e, dall’altro, risorse per l’ambiente e per l’uomo. Dimostreremo, infine, come dai rifiuti alimentari ed industriali che le celebrazioni festive lasciano dietro, possano ottenersi nuovi prodotti e risorse economiche, riducendo allo stesso tempo l’impatto ambientale.

VISUAL_A4_Programma_Natale_2015.cdr

http://www.cittadellascienza.it/science-party-under-the-tree/?lang=en